Logo globoarte.it
 Spot pubblicitario
  Articoli     
 
 Log in
Login
Password
Salva i dati :
 Meteo

 I miei preferiti
musicadaballo.it (3328)
 
 Giovanni Iovene
Inserito il 22 giugno 2003 alle 18:55:05 da admin.

Critica


Una fusione geniale di particolari veristici entro cui l’interpretazione libera una struttura visiva più densa ed un senso di viva emozione.
Accademico Prof. Vittorio Meschini


Ricco di umanità, cresciuto nella dolcezza del paesaggio umbro, profondamente intimista, si è avvicinato alla pittura per un insostituibile bisogno di comunicazione.
Soffuso di malinconia il suo sguardo sugli oggetti e sulla natura, con un tocco pittorico leggero ma più spesso, fermo ed incisivo.
Non compiacenza stilistica, non maniera ne facile sperimentalismo avanguardistico trovi nel suo discorso pittorico, ma essenzialità naturalistica geniale e nuova: paesaggio familiare il suo, e pure profondamente poeticizzato da un dialogo affascinante e nativo.

Prof. Felice Rubinaccio


La creatività di Giovanni Iovene pare esprimersi in una pittura malinconica, dove l'essenzialità si esalta con tocchi leggeri ed incisivi. L'artista vede una natura discreta, ferma ma che continua a stupire ed incantare. Ecco allora che l'essere umano, al suo cospetto, si meraviglia, si stupisce ancora dell'infinito, Perciò, in Giovanni Iovene, i paesaggi, le cose, le figure vengono sprigionate da frequenze d’arte intimistica. Vi si nota un qualcosa d'indefinito e di incompiuto che porta ad oltrepassare il perimetro del dipinto, dei colori e delle immagini. I protagonisti, non sono solo l'artista e il quadro, ma diventano così anche coloro che osservano. Ognuno intuisce pertanto un frammento di questo mosaico che sfocia in un dialogo denso e che trasfigura realtà ed emozioni, I momenti di dolore, gioia, ansia, vengono scanditi con un continuo interrogativo, poeticamente ed umanamente irrisolto, in una pittura dove l'indistinto appare nei tratti visivi con un susseguirsi di scambi vibranti ed incisivi. Qui, l’interiore e l’esteriore si amalgamano in un presente che racconta, in cui la luce, che si manifesta nei colori, si fa interprete ora di realismo, ora di misticismo, ora di commossa poeticità. Quella poeticità o sensibilità che spinge verso "la perenne ricerca dell’essere e dell'essenza.
Prof.Luciano Pellegrini(Poeta e critico).


Giovanni Iovene è un artista completo che vede il mondo con gli occhi di un fanciullo, per nulla intimorito dalla sofferenza umana che egli comunque percepisce ma relega ad un momento di transizione. L'essenza della vita, nei suoi quadri, è il colore vivo, palpitante, a volte austero, un colore che evstela natura, e dà spessore ai suoi paesaggi. Quando il suo sguardo penetra il tempo, i colori si mischiano all'orizzonte per rendere universale la luce dei sentimenti: ne nasce una serenità che ingloba una maturità artistica, capace di cogliere un raggio di sole ed imprimerlo nel ricordo di chi ammira le sue tele.
Prof. Alfredo d'Arpe (Direttore Centro Studi "Mondo del lavoro" - Lecce)


SGARBI Vittorio in occasione del Premio di Poesia "Città di Corciano celebrato nel Castello Pieve del Vescovo esprime apprezzamenti per l'opera esposta di Giovanni Iovene intitolata "il vecchio".


<< Biografia Mostre >>
 
 Artisti
Letteratura
 Luciano Pellegrini
Pittura
 Giovanni Iovene
 Jaco
 Loretta Coluccia
 Raffaello Mariucci
Musica
 Beati Enzo
 Orchestra Grifoni
 Attività
Attività referenziali
 Castle - aste
 Cima - editrice
 globoarte - rivista
 La Senne - galleria
 Spot
 Partner
Diventa partner
 Bottoni per link
 Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0
Totale Visite: 38603
Dettagli...